Advertisements

Moving Back to Rome – Tornando a Roma

25 May

And, there you have it folks. Nearly three years ago, I bid you a teary (on my keyboard), sentimental goodbye, but you know what?

I really did miss those cashiers screaming at me for spicci. So much so, that I’m going back.

Got a little extra “baggage” coming back with me. Twin girls, for one thing. Nearly 18 months old (read: holy terrors to have sit on laps for a 16+ hour journey). Speaking of which, if you know anything about baby sedation, I am not beneath asking.

Do you think I am nervous? (You’d be right.)

Do you think I have lost any of my humor and charm in Roman dialect? (You’d be wrong.)

Do you think our heroine will survive? (Your guess is as good as mine!)

So, raise your glass if you are wrong in all the right ways. Cin-cin! I leave next Thursday.

***

E allora, ragazzi, eccoci qui di nuovo. Tre anni fa, vi ho salutati con tante di quelle lacrime (cadendo sulla tastiera), un sacco di nostalgia… ma volete sapere una cosa?

Alla fine, raga’, mi sono mancate veramente tutte quelle cassiere gridandomi per i maledetti spicci. Che ve posso di’? Mi sono mancate cosi’ tanto che alla fine, alla fin fine, torno a Roma una volta per tutte.

Porto con me questa volta un pochino di “bagagli” in piu’. Gemelle, per esempio. Quasi 18 mesi (capitemi: un inferno indescrivibile quando devono stare sulle gambe in un aereo per un viaggio che dura 16+ ore). Cioe’ a proposito, non e’ che qualcuno di voi sa qualcosa sui “baby sedativi”? No, non mi vergogno affatto di avervelo chiesto, ma vi ringrazio comunque della preoccupazione.

Pensate che sono ansiosa? Che sono emozionata? (Allora avete ragione.)

Pensate che ho perso una parola di romanesco, consegnato sempre con il mio senso di umorismo impeccabile e il mio fascino del tutto incomparabile? (Allora vi sbagliate.)

Pensate che la vostra eroina sopravivra’? (Boh! Poi, eroina? Si dice cosi’ heroine? In inglese senza la “e” diventa droga… poi a proposito di baby sedativi… fatemi pensare…)

Allora, brindiamo come dice Pink, “raise your glass if you are wrong in all the right ways” — solo chi di voi e’ sbagliato in tutti i modi giusti, allora a te, ti saluto dicendo “CIN CIN” e lasciandoti con la notizia (o bella o brutta, dipende da come la vedi) che parto per Roma giovedi’ prossimo.

Advertisements

5 Responses to “Moving Back to Rome – Tornando a Roma”

  1. anna l'americana May 26, 2011 at 2:20 am #

    Oh, she’ll survive….because these things don’t actually kill you, it just feels like it.
    That said…THURSDAY???? Luuuuucy…..

  2. Annika May 26, 2011 at 7:43 am #

    Very, very curious to hear this story. Or, read it. You know.

  3. Samantha May 26, 2011 at 4:21 pm #

    Wow! Excited to read about your new adventures!

  4. nyc/caribbean ragazza May 27, 2011 at 10:43 am #

    Non vedo l’ora!!!

  5. Eleonora May 27, 2011 at 6:12 pm #

    Evvai! Non so più come dirti che NON VEDO L’ORA CHE TU SIA DI NUOVO QUI in questa – ehm… – città che… Va bene, lo sai come la penso, comunque, saremo finalmente, di nuovo, VICINE!!! E magari Roma mi sembrerà più sopportabile 😉

    Io sono sicuramente “wrong”, non so se in “all the right ways”, “a real freak” (a quote from “Fur”, do you remember that afternoon in Trastevere?!) e quindi… Eccomi!

    You will survive girl!

Comments are closed.

%d bloggers like this: