Advertisements

First Day Back – Prima Giornata

5 Jun

(Clicca qui per l’italiano)

Today was my first full day back in the Eternal City.

Sigh. I’m falling in love, all over again.

Check your gag reflex. I am seriously crushing on this city. We had a torrid seven-year affair, we separated for three years, and now, we are reunited and it feels so good. (Ohmygosh forgive me. You’re gonna have that stupid song stuck in your head all day now…)

Anyhoo. Here’s a recap:

1) The buses haven’t gotten any more efficient. I waited no less that 20 minutes for three out of the four buses I took today. On one of them I even took it in the wrong direction until I realized I was at the terminal, and had to stay on to wait out the 15 minutes before it went back the other way. Nice.

2) Speaking of buses, I heard the best Roman comeback today. Romans are literally famous for their verbal artistry. It is truly one of the things I love most about this city. So, about that bus timetable? A friend of a friend, who came to visit from Milan, looked at the schedule posted on the bus stop sign and noted that the bus was expected at 15:27. In Milan, if it says 15:27, probably it should show up pretty close to if not exactly at 15:27. In Rome, 15:27 is like a stop sign in Naples–just a suggestion. So this poor Milanese, when the bus arrived waaaay off schedule, got on and kindly asked the driver: “Could you tell me the actual bus schedule? The one posted here is wrong.” And the Roman bus driver kindly responded: “Yo! You know when you see me? That means the bus is here. That’s the schedule.” LOVELOVELOVE. So mean and catty, yet so fun and true.

3) Little wee props to ATAC (bus service) – really digging on the air-conditioned metro cars. Good call. A/C that actually works? Proud of you guys.

4) Yum to the things I ate today: pizza, pasticcini, espresso, mirto, tiramisù.

5) Mental note to typing fingers: @=Alt Gr plus weird little key two over from the Enter key. NOT Shift-2. I keep pressing Shift-2 and all that gets me is this ” — doh!

6) When I go back to the States after a long time away, first thing I always notice is all the overweight people. No offense, it just is. When I come back to Rome after a long time away, first thing I always notice is the abundant half-nekkidness in all the ads. Shall we make a little comparison for better comprehension? Okey-dokey, here goes!

Ladies and gentlemen of the jury, I give you:

Exhibit #1: Film entitled “Hall Pass” starring Owen Wilson, U.S. poster

Exhibit #2: Film entitled “Libera Uscita” (pretty much equivalent to Free Pass) starring Owen Wilson, Italian poster

(Please also note the title of the film placed strategically over right butt cheek, as well as the total and utter absence of the nerdy-looking guy. Because, as you all know the universal law of nature clearly states, no nerd could ever get with that. Let’s be realistic here.)

EH?? EH???
So, here’s my two-cent analysis.
US=Bromance. Duuuude.
Italy=Tits and ass. Amazzzzza.

Well, better get a move on. Jet lag is the reason I’m still up at 1 am. Boh. (Loving that I live now in a place where people don’t look at me funny when I say that, and they understand that I mean, I have no clue.)


Oggi è stata la mia prima giornata di ritorno a Roma.

Sospiro… mi sto inammorando di tutto di nuovo.

Attenzione a non vomitare per la mia zuccherosa passione. Ho preso una cotta gigantesca per questa città. Abbiamo avuto una tresca torrida per ben sette anni di seguito, poi ci siamo lasciati per tre anni ancora, e adesso però ci siamo riuniti pe’ sempre.

Insomma, insomma, ecco un riassunto della situazione:

1) Gli autobus non sono diventati più efficienti. Ho aspettato non meno di 20 minuti per tre dei quattro autobus che ho preso oggi. Uno di loro ho pure preso nella direzione sbagliata, e quindi arrivata a capolinea sono scesa, sapendo che non era dove volevo andare, e ho dovuto pure aspettare i 15 minuti obbligatori prima di ripartire. Fantastico. Sai perchè aspettano, poi? Perchè mica vogliono interrompere l’orario preciso!

2) Santo cielo, parlando degli orari, oggi mi ha raccontato un amico un aneddoto romano delizioso. Io ammiro i romani nel loro essere gli artisti verbali più talentuosi del mondo (solo la mia umile opinione). Quest’arte è veramente una delle cose che apprezzo di più de ‘sta città. Quindi, parlando degli orari? Un amico di un amico, che è sceso giù da Milano, ha guardato l’orario messo in bella esposizione alla fermata ATAC, e ha notato che doveva arrivare l’autobus alle 15:27. Allora a Milano, se c’è scritto le 15:27, credo che lì arriverà o alle 15:26, alle 15:27, o alle 15:28. A Roma, credo che 15:27 è un po’ come lo stop di Napoli: solo un suggerimento. Allora questo povero Milanese, quando l’autobus è arrivato con molto ritardo (quindi a Roma all’ora prevista), è salito chiedendo gentilissimamente all’autista qual’era l’orario giusto, siccome chiaramente lui non è arrivato in corrispondenza con l’orario esposto. Volete sapere come ha risposto il nostro autista ATAC?
“Ma orario decchè?? Quanno me vedi, vuò di’ che so’ arrivato!”
Se trovate quest’autista, avvertitemi subito. Lo voglio offrire una birretta.

3) Complimentini comunque all’ATAC – mi sto a piacè l’aria condizionata sulla Metro. Ogni treno aveva l’aria funzionante oggi. E bravi bravi!

4) Buone cosine mangiate oggi che mancavano a Seattle: la pizza romana, i pasticcini, l’espresso vero, mirto, tiramisù dal famoso Pompi. (Però, Gent.mo Pompi? Uccida quella musica sul sito. Non mi dice tanto “tiramisù,” lo sa? Mi dice “sono un sito confuso ma che vuole fare un bel bicchiere di limonata straiandomi sul prato di una fattoria americana nel Wisconsin.” Veramente. Mi ha detto così. Tanto è solo un suggerimento…)

5) Appunto mentale alle mie dita digitando: @ uguale a Alt Gr più quel tasto stranuccio che sta due tasti a sinistra dal “Invio” E NON SHIFT DUE! Shift 2 mi produce solamente ” che poi non aiuta quando non stai quotando una persona che ha detto qualche cosa di una sagezza clamorosa. Cosa che comunque faccio spesso (cioè quotare, non ‘dire cose clamorosamente sagge’). Ma non cito questa saggezza quando voglio invece digitare un indirizzo di posta elettronica. Dita, mi avete sentito__ Oops! Aggiungiamo che shift più _ non uguale a punto interrogativo.

6) Quando torno negli Stati Uniti dopo tanto tempo, noto sempre quante persone grasse ci sono. Niente offesa, solo un’osservazione oggettiva. Quando torno a Roma dopo tanto tempo fuori, la prima cosa che noto è sempre l’abbondanza di tette e culi nelle pubblicità. Vorreste fare una specie di confronto per comprendere meglio? E allora!

Signore e signori della giuria, vi dimostro:

Articolo #1: Film intitolato “Hall Pass” con Owen Wilson, poster pubblicitario negli Stati Uniti

Articolo #2: Film intitolato “Libera Uscita” con Owen Wilson, poster pubblicitario italiano

N.B. Titolo del film posizionato strategicamente sulla chiappa destra della signorina, e mancanza totale del tipo secchione. Perchè come ben sappiamo tutti, ci sono delle leggi universali che ci insegnono che uno secchione così non potrebbe mai farcela con una così.

EH?? EH???!!!
Volete la mia osservazione da quattro soldi?
US=Bromance. Duuuude. (In america abbiamo questo termine per i rapporti quasi-amorosi fra gli amici maschi, invece di “romance” si dice “bromance” perchè “bro” qui vuole dire “brother.” Vedete? Faccio pure lezioni di gergo qui, a buon prezzo poi!)
Italy=Sempre tette e culi. Amazzzzza.

Ora devo scappare via perchè il fusorario mi ha fatto rimanere in piedi per voi fino alle 2 di notte.
Beata me!
Beati voi?

Advertisements

8 Responses to “First Day Back – Prima Giornata”

  1. Rose in Cali June 5, 2011 at 3:16 am #

    What a sight for sore eyes!!! The blogosphere is in balance, once again. I love that you are back in Rome. Looking forward to more posts!

  2. Rosann June 5, 2011 at 4:34 am #

    I can just imagine how good it feels to be back in your beloved Rome. I can’t imagine being gone for 3 years after living there for seven. Enjoy rekindling the love affair and I look forward to following along. Please tell her I’ll be there in 3 months.

  3. Too Tall To Be Tuscan June 5, 2011 at 6:39 am #

    Belle osservazioni! Io farò la stessa cosa quando tornerò a Siena fra un paio di settimane…

    Ammiro molto il fatto che scrivi in tutte e due le lingue… Per una come me, il tuo blog è perfetto. Ben tornata in Italia.

  4. Un'americana a Roma June 5, 2011 at 11:53 am #

    Quanto sei dolce!!! Grazie 1000!!! Quando torni?

  5. Too Tall To Be Tuscan June 5, 2011 at 4:02 pm #

    Grazie. Torno il 22 giugno, e non vedo l’ora!

  6. Aaron Matthew Arnwine June 5, 2011 at 4:41 pm #

    Love your blog! will check it regularly!

  7. nyc/caribbean ragazza June 5, 2011 at 6:47 pm #

    OMG I’m in hysterics over that poster and the bus driver’s comment. I swear Romans remind of New Yorkers. Love it.

  8. Avery June 6, 2011 at 5:55 am #

    ahahahahahah!
    Tits and ass. Amazzzzzzza!!!!
    So true so true. Welcome back to Rome!
    you make me miss the eternal city but alas, I can live vicariously through you.
    Please, Shel, a plate of prosciutto e melone for me??? That prepackaged sh*t they sell here just isn’t the same. Neither is the melon for that matter.

Comments are closed.

%d bloggers like this: